La voglia di raccontarvi qualcosa sulla storia delle piante ci è venuta quando ci siamo resi conto di quanto poco sappiamo su quello che mangiamo, che beviamo, su quello che ci mettiamo addosso come vestiti o che usiamo come mobili, suppellettili, profumi, medicine naturali e via discorrendo. Ed è anche un aiuto a capire ciò che vediamo quando viaggiamo: il paesaggio, le tradizioni, i mercati. Questo è un mondo globalizzato, in cui viviamo dentro, e non da oggi.

La voglia di capire queste cose insieme a voi ce l’hanno:

Mizio Ferraris, botanico, divulgatore scientifico, esperto in educazione ambientale, scrittore, viaggiatore

Laura Francolini, esperta in grafica, consulente in comunicazione ambientale, gastronoma, viaggiatrice

La nostra attività si è sviluppata fra Genova e Firenze, e si avvale della collaborazione di Duccio Francolini, webmaster, esperto in grafica 3D e viaggiatore.

Le immagini che corredano questo sito sono quasi tutte nostre, oppure sono di pubblico dominio, come ad esempio le tavole botaniche d’epoca. Da questo sito potete scaricarvele come volete, ma per favore citate la fonte, che è l’archivio Cometa (a cui ha collaborato anche Claudia Cuoco).

I contenuti sono originali (lo speriamo davvero), ma ci sono diversi siti e soprattutto diverse persone che andrebbero qui ringraziate, perché ci hanno dato lo spunto per scrivere gli articoli di Piante in Viaggio: Renata Briano, Massimo Montanari, Colin Thubron, Plinio, Charles Darwin, Giuseppe Barbera, Marco Polo, Edward Hyams, Naomi Klein, Antonio Pigafetta, Apicio, Tyler Whittle, Vandana Shiva…